Parrocchia di Gesù Divin Lavoratore
Via Bolivia 15
27029 Vigevano (Pv)
Tel. 0381 311650

LA PAROLA DEL PARROCO (torna all'indice)

AURORA APRILE 2009

PASQUA: Speranza di un futuro migliore.

La mattina di Pasqua, mentre gli apostoli erano riuniti nel cenacolo, confusi e spaventati per quanto era accaduto, “Venne Gesù, si fermo in mezzo a loro e disse: Pace a voi!”(Gv. 20,19).
Quell’incontro tra Gesù e gli apostoli non fu un sogno, né un’illusione o immaginazione soggettiva, ma un’esperienza vera e inattesa e proprio per questo fu un’esperienza anche sconvolgente.
La loro fede, quasi completamente spenta dopo aver visto Gesù morto in croce, si riaccese e lo testimoniarono a Tommaso che era assente in quel primo incontro: Si il Signore è veramente risorto, come aveva detto, e noi lo abbiamo visto e toccato.
Gesù troverà modo di farsi vedere e toccare anche da Tommaso per vincere la sua incredulità e dirà: “beati quelli che crederanno senza avere visto e toccato”. In questo modo Gesù invita noi cristiani a rinnovare la nostra fede in Lui morto e risorto. L’umanità di oggi attende da noi cristiani un rinnovata testimonianza della risurrezione di Cristo.
E’ vero che ciascuno di noi può essere tentato dall’incredulità di Tommaso. I dubbi e le incertezze di tanti cristiani di oggi, le paure e le delusioni di tanti nostri contemporanei, il dolore, il male, le ingiustizie, la morte, specialmente quando colpiscono gli innocenti e i bambini, mettono a dura prova la nostra fede. Eppure proprio in questi casi estremi l’esperienza di Tommaso ci è utile e preziosa per scoprire anche noi il volto autentico di Dio che in Cristo si è caricato delle piaghe dell’umanità ferita. La fede di Tommaso è rinata grazie al contatto con le piaghe di Cristo, con le ferite che il Risorto ha mostrato e continua a indicarci nelle pene e nelle sofferenze di ogni essere umano.
“Dalle sue piaghe siete stati guariti” (1Pt. 2,24), è questo l’annuncio che Pietro rivolgeva ai primi cristiani. Quelle piaghe che per Tommaso erano dapprima un ostacolo alla fede, perché segno dell’apparente fallimento di Gesù, sono diventate, nell’incontro con il Risorto, prove di un amore vittorioso. Quelle piaghe ci aiutano a capire chi è Dio e a far ripetere anche a noi: “Mio Signore e mio Dio”. Solo un Dio che ci ama fino a prendere su di sé le nostre ferite e il nostro dolore, soprattutto quello innocente, è degno di fede.
Attraverso le piaghe di Cristo risorto possiamo vedere i mali che ci affliggono con occhi di speranza. Risorgendo infatti, il Signore no ha tolto la sofferenza e il male dal mondo, ma li ha vinti alla radice con la forza del suo Amore. Ci ha lasciato come via alla pace e alla gioia l’Amore che non teme la morte: “Come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri” (Gv. 13,34).
Carissimi parrocchiani, se vogliamo abitare con speranza il nostro tempo, come ci ha invitato a fare il nostro Vescovo presentandoci il programma pastorale di quest’anno, non possiamo fare a meno di guardare a Cristo risorto e desiderare di toccarlo anche noi. E’ Lui la speranza di un futuro migliore. Lasciamoci guarire dalle sue piaghe e seguiamolo con fiducia. Lui ci ripete: “Se uno mi vuol servire mi segua e dove sono io, là sarà anche il mio servo. Se uno mi serve, il Padre lo onorerà” (Gv. 12,26).
Carissimi parrocchiani, diventiamo apostoli di pace e serviamo con gioia Cristo nella sua Chiesa. Nel servire Cristo e i fratelli troveremo la gioia della nostra vita.
Grazie a tutti quelli che collaborano per il bene della parrocchia.
Buona Pasqua a tutti!


Don Florindo



SETTIMANA SANTA

Domenica delle palme: ore 10,45 benedizione ulivi e processione.
Mercoledì 8/4 ore 15 Celebrazione penitenziale per i cresimandi.
Giovedì santo ore 20,45 Celebrazione della Cena del Signore con la presentazione dei bambini della prima confessione, della prima comunione e della cresima.
Seguirà adorazione comunitaria e poi quella silenziosa fino al mattino.
Venerdì santo ore 7,00 celebrazione delle lodi.
Ore 15,00 Azione liturgica della passione.
Ore 21,00 Processione con il Cristo Morto.
Sabato Santo: Confessioni dalle 10 – 11,30 e dalle 16 -18.
Ore 15,00 prove per i cresimandi.
Ore 21,00 Veglia pasquale e Cresime.
Pasqua: S. Messe ore 8,30 – 11- 18.


CRISTO ACCLAMATO …
Sei giorni prima della solenne celebrazione della Pasqua, quando il Signore entrò in Gerusalemme, gli andarono incontro i fanciulli: portavano in mano rami di palma e acclamavano a gran voce: Osanna nell’alto dei cieli. Gloria a te che vieni, pieno di bontà e di misericordia.
CRISTO TRADITO….
Venuta la sera si mise a tavola con i Dodici. Mentre mangiavano disse: In verità vi dico, uno di voi mi tradirà. E’ colui che ha intinto con me la mano nel piatto. …Allora il sommo sacerdote si stracciò le vesti dicendo: Ha bestemmiato, che ve ne pare? Allora la gente rispose: E’ reo di morte! Pietro allora cominciò a imprecare e giurare: Non conosco quell’uomo. (Vangelo di Matteo)
L’EUCARISTIA…
Io ho ricevuto dal Signore quello che a mia volta vi ho trasmesso: il Signore Gesù, nella notte in cui veniva tradito, prese del pane e, dopo aver reso grazie, lo spezzò e disse: Questo è il mio corpo, che è per voi; fate questo in memoria di me.
Allo stesso modo, dopo aver cenato, prese anche il calice dicendo: Questo calice è la Nuova Alleanza nel mio sangue; fate questo, ogni volta che ne bevete, in memoria di me.
Ogni volta infatti che mangiate di questo pane e bevete di questo calice, voi annunziate la morte del Signore finchè egli venga.
(dalla 1 lettera di S.Paolo ai Corinzi)
L’ASCIUGATOIO…
Gesù, avendo amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine.
Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate a vicenda come io ho amato voi.
Si alzò da tavola, depose le vesti e, preso un asciugatoio, se lo cinse attorno alla vita. Poi versò dell’acqua nel catino e cominciò a lavare i piedi dei discepoli e ad asciugarli con l’asciugatoio di cui si era cinto.
NON C’E’ EUCARISTIA SENZA IL SERVIZIO
Sapete ciò che vi ho fatto? Voi mi chiamate Maestro e Signore e dite bene, perché lo sono. Se dunque io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni gli altri. Vi ho dato infatti l’esempio, perché come ho fatto io, facciate anche voi. (dal Vangelo di Giovanni)
FIDIAMOCI DI COLUI CHE…
In te Signore mi sono rifugiato, mai sarò deluso: per la tua grazia, salvami. Tu sei il mio Dio, nelle tue mani sono i miei giorni. Fa splendere il tuo volto sul tuo servo, salvami per la tua misericordia. Siate forti, riprendete coraggio,o voi che sperate nel Signore.
(dal Salmo)
…ANCHE SE MORTO, VIVRA’
Ecco il legno della Croce a cui fu appeso il Cristo, Salvatore del mondo: venite, adoriamo.
O mio popolo, che male ti ho fatto? Che dolore ti ho dato? Rispondimi!
Ti piantai come una splendida vigna: e tu sei venuta aspra e amara.
Hai calmato la mia sete con aceto, hai piantato una lancia nel mio fianco.
Io ti innalzai con grande potenza, e tu mi hai sospeso al legno della croce.
CHE MALE TI HO FATTO, CHE DOLORE TI HO DATO? RISPONDIMI


ANAGRAFE PARROCCHIALE
Battesimi: Schweinsteiger Sarah Sophia figlia di Puma Salvatore e di Schweinsteiger Alexandra, nata il 2/9/2008 e battezzata il 21/3/2009. Negri Andrea, figlio di Alberto e di Goretti Viviana, nato il 17/2 e battezzato il 29/3/2009.
Funerali: Addis Andreuccia vedova di Casu Angelo, di anni 76, deceduta il 27/2. Negrini Luigia, vedova di Girella Mario, di anni 82, deceduta il 28/2. Sartorio Vilmo, vedovo di Maiocchi Ermanna, di anni 85, deceduto il 3/3. Sala Luigia, di anni 99, deceduta il 14 marzo. Stagnoli Luigi, coniugato con Grisotti Virginia, di anni 79, deceduto il 19 marzo.
Matrimonio: Invernizzi Enrica e Baruffaldi Massimo si sono uniti in matrimonio il 14/3.
OFFERTE DI MARZO
N.N. €.15 per riscaldamento. In memoria di Previde Prato Mario €.10. In mem. Fam. Zambello €.15. In mem. Di Addis Andreuccia €. 50. In mem. di Negrini Luigia €.80. In mem. di Sartorio Vilmo €. 50. Fam. Zoro Zefirino €.20. N.N. €.20. N.N. €.30 pro opere parrocchiali. N.N. €.50. Matrimonio Invernizzi - Baruffaldi €. 100. N.N. €.15. Dalla vendita torte €.635. In memoria di Sala Luigia €. 50. N.N. €.220. In memoria di Stagnoli Luigi €. 75. Per battesimo di Schweinsteiger Sarah €.50. N.N. €.50. In onore della Madonna Annunciata €.20. In memoria di Andrighetti Giovanna €.10. In memoria di Ferrandi Pierina €. 20. In emoria di Allevi Carlo €.10. Per battesimo di Negri Andrea €.100. In memoria di Bellazzi Luigi €.10. In memoria di Guidolin Angelo €.10. N.N. €.100.
Dalla vendita delle torte €.635. Dal pranzo della mimosa €.415.


SOTTOSCRIZIONE A PREMI
L’estrazione dei premi verrà effettuata il 5/4 dopo la messa delle ore 11,00. I premi potranno essere ritirati in parrocchia fino alla fine di aprile.


Gite e Pellegrinaggi
Avvicinandosi la bella stagione, sono ripartite alle grande le gite e i pellegrinaggi. Si è incominciato a febbraio con il pellegrinaggio a Padova e Chiampo. La partecipazione è stata numerosa e il pulman era completo. Tutti sono rimasti entusiasti e gli elogi che sono stati fatti sona stata la conferma che abbiamo organizzato tutto bene.
A Marzo l’appuntamento semestrale con Madre Speranza al santuario dell’Amore misericordioso: è una necessità per noi ,che abbiamo bisogno di ricaricare le batterie del cuore e dell’anima in questo posto meraviglioso, cullati dalle braccia di Gesù, quando ci immergiamo nelle piscine. Non voglio raccontare altro! Chi è preso al desiderio di conoscere venga a novembre con noi.
Dal 30 Aprile al 3 Maggio andremo a S. Giovanni Rotondo e ai luoghi sacri di S. Pio.
Ogni volta prego Gesù di aiutarmi a formare un gruppo unito che abbia come scopo finale l’amore per Gesù e Maria, il desiderio di pregare e l’amicizia che continua anche dopo.
Grazie a tutti i miei partecipanti e auguri di Buona Pasqua. Tenete sempre Gesù nel cuore e sarete testimoni del suo amore.
Rosetta


BENEDIZIONE DELLE FAMIGLIE
Dopo Pasqua inizierò il giro per la benedizione delle famiglie. Verrò al mattino dalle 10 – 11,30 e pomeriggio dalle 15 – 17. Avviserò ogni settimana le vie interessate. Chi non fosse a casa e desiderassela benedizione mi può sempre avvisare. Don Florindo.
 

 

 

 

 

contatti: info@parrocchiabattu.org