Parrocchia di Gesù Divin Lavoratore
Via Bolivia 15
27029 Vigevano (Pv)
Tel. 0381 311650

LA PAROLA DEL PARROCO (torna all'indice)

AURORA FEBBRAIO 2011

LA VISITA PASTORALE

Il 22 febbraio alle ore 21,00 in cattedrale a Vigevano verrà aperta ufficialmente la visita pastorale delle parrocchie della città di Vigevano.

In questo modo il nostro vicariato vuole solennizzare l’inizio della visita pastorale del Vescovo e nello stesso tempo coinvolgere tutte le parrocchie della città, come segno di unità attorno al proprio Vescovo.

Che cos’è la visita pastorale.

E’ un segno della presenza del Signore che visita il suo popolo nella pace (Pastores gregis 46). Con tale segno il Vescovo esercita il suo ministero, quello cioè di essere immagine viva di Gesù Buon Pastore che cura il gregge che gli è stato affidato . La visita pastorale è quindi “una delle forme, collaudate dall’esperienza dei secoli, con cui il Vescovo mantiene contatti personali con il clero e con gli altri membri del popolo di Dio. E’ occasione per ravvivare le energie degli operai evangelici, lodarli, incoraggiarli e consolarli, è anche l’occasione per richiamare tutti i fedeli al rinnovamento della propria vita cristiana e ad un’azione apostolica più intensa”(Apostolorum successores 221).

Perché la visita pastorale.

La visita pastorale è uno dei doveri più espressivi del Vescovo che è chiamato a visitare tutta la diocesi durante il suo ministero, spinto dallo stesso entusiasmo evangelico degli Apostoli. La nostra realtà diocesana, non molto estesa, consente al Vescovo di avere già un rapporto piuttosto stretto e personale con tutti i presbiteri e le parrocchie, tuttavia è proprio la visita pastorale che intensifica e rende visibile questo stretto legame del pastore con il suo gregge, presentandosi a tutti come principio e fondamento dell’unità nella chiesa diocesana. Gesù il Pastore, nella figura del Vescovo, viene a confermare la nostra fede.

Inoltre la vista pastorale vuole essere “risveglio”, “proposta”, “risposta”, e “aiuto” ad un progetto di vita cristiana e di vera graduale formazione di una comunità cristiana.

Come si svolge?

Martedì 22 febbraio alle ore 21,00 in Duomo ci sarà una concelebrazione dei Parroci della città  e dei parrocchiani che vorranno intervenire, con il Vescovo per l’inizio della Visita Pastorale.

In data concordata con il Vescovo ci sarà una solenne celebrazione eucaristica  in parrocchia con il vescovo e tutte le realtà parrocchiali. Per tutte le realtà cittadine (ammalati, volontariato,  giovani, confraternite… ) ci saranno incontri comuni per tutta la città.

Sabato 18 giugno alle ore 21,00 in Duomo, ci sarà la solenne conclusione della Visita Pastorale con una Concelebrazione di tutti i vicariati della Diocesi come segno di saluto e riconoscenza a S. E. Mons. Claudio Baggini per l’opera svolta nella nostra Diocesi.

La Visita Pastorale sarà per noi l’occasione per riscoprire il senso del nostro essere Chiesa: Parola e preghiera, Eucaristia e sacramenti, fraternità e formazione.

Siamo invitati a fare nostra l’esperienza di Zaccheo con Gesù: “Gesù entrato in Gerico attraversava la città… Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e disse… “Oggi devo fermarmi a casa tua”. Zaccheo scese in fretta e lo accolse pieno di gioia.” (Lc.19,1.5-6).

 

GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

11 febbraio, festa della Madonna di Lourdes, ricorre la giornata mondiale del malato che ha come titolo”Dalle sue piaghe siete stati guariti”.

L’esperienza umana della sofferenza è comune a tante persone, ma l’uomo contemporaneo ha difficoltà ad accettare la malattia e la sofferenza e percepirne il senso. Nelle persone colpite dalla malattia sorge una domanda, spesso anche unita ad un senso di ribellione, perché devo soffrire? Cristo sula croce ha raccolto quel grido dell’umanità di ogni tempo e lo ha presentato al Padre :”Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?”. Le piaghe di Cristo sulla croce racchiudono in sé tutta la fragilità dell’umano.

La nostra fede però ci dice che il male non ha l’ultima parola, ma che la sofferenza accettata e offerta per amore diventa forma di guarigione e di salvezza. Dopo il venerdì santo segue la Domenica della Risurrezione.  

Il cristiano allora è chiamato ad essere profeta là dove l’umano è impotente e tentato di ripiegarsi nell’egoismo, o di cedere alla sfiducia. Contemplando le piaghe del Crocifisso e la gloria di Cristo risorto lo sguardo del cristiano riprende fiducia e diventa capace, in unione con Cristo, di diventare coadiutori dell’esperienza della sofferenza, come il Cireneo del Vangelo. La grazia e la vita divina che ci sono donate nel battesimo ci rendono capaci di trasformare la nostra vita in dono per gli altri e di essere pietre vive per costruire una nuova umanità, più umana e fraterna, dove la vita viene sempre prima di ogni altra cosa.

Lo sguardo d’amore di chi accompagna i poveri, i sofferenti,gli emarginati, annuncia la venuta del Regno e lo rende presente.

 

Preghiera per la giornata del malato 2011

 

Padre che ami la vita.

Ti imploriamo

Nella salute e nella malattia.

Tu non vuoi il nostro male,

né ci lasci soli nel dolore.

 

La Pasqua del tuo Figlio, Gesù Cristo,

ci ha salvato per sempre dalla morte.

Dalle sue piaghe siamo stati veramente guariti!

 

Spirito del Risorto,

consolaci e rendici fratelli nella sofferenza.

Fa che le mani di chi cura

Siano piene dell’amore

E della tenerezza di Maria,

Madre di misericordia.

Amen.

 

ANAGRAFE PARROCCHIALE

Funerali: 43 - Barini Oreste di anni 77, coniugato con Zara Wally , deceduto il 30/12/2010. 1 - Bonzanini Dorina, di anni 81, deceduta il 13 gennaio 2011. 2 - Mazza Gabriele di anni 64, coniugato con Madeo Gelsomina , deceduto il 21/01/2011.

 

GITE – PELLEGRINAGGI

 

5-6 Marzo: Collevalenza e Spello

10 Aprile: Le Fontanelle (Brescia)

13 Maggio: Caravaggio (Bergamo)

23 Maggio: Maria Ausiliatrice (Torino)

18-19 Giugno: S. Gabriele dell’Addolorata (TE)

PROSSIMI APPUNTAMENTI DI VITA PARROCHIALE:

 

28 Febbraio ore 21, 00 Preparazione Centri di ascolto.

9 Marzo Inizio della Quaresima: astinenza dalle carni e digiuno.

Ø     Ore 18,00 messa e imposizione delle ceneri

Ø     Ore 21,00 celebrazione penitenziale e imposizione delle ceneri

11 marzo ore 21,00 Via Crucis in chiesa

14 marzo 1° Centro di ascolto in famiglia


 

 

GIORNATA DEL RICORDO DI BADEN POWER

 

 

 

Il 20 febbraio il gruppo scout Stella Polare che ha sede nel nostro oratorio ricorderà il suo fondatore Baden Power con dei giochi in cortile a cui parteciperanno dei bambini della parrocchia, con la S. Messa delle ore 11,00 e con un pomeriggio ai Ronchi. Chi vorrà passare un pomeriggio con loro sarà bene accetto.

             I

                    

                    

                    

 

 

 

 


 

 

 

contatti: info@parrocchiabattu.org