Parrocchia di Gesù Divin Lavoratore
Via Bolivia 15
27029 Vigevano (Pv)
Tel. 0381 311650

LA PAROLA DEL PARROCO (torna all'indice)

AURORA NOVEMBRE 2008

Carissimi parrocchiani,

voglio esprimervi il mio più sincero ringraziamento per come mi avete accolto in mezzo a voi. Mi avete fatto sentire un amico che veniva  a voi non per un momento, ma per stare con voi e per camminare insieme vivendo una comune esperienza di Chiesa. Anche i miei vecchi parrocchiani di Piccolini mi hanno detto che sono stati ammirati e compiaciuti per la festa che avete preparato per me. Ora non ci resta che metterci attorno a Gesù nostro maestro e lasciare che di domenica in domenica ci parli e ci guidi verso la strada del Regno di Dio. Pertanto vi aspetto ogni domenica a pregare con me, ad ascoltare Gesù, a fare comunione con Lui, per trovare la volontà di essere poi, nelle proprie case e nel lavoro, quel segno di amore che ci fa vivere e che è l’unica legge che Gesù riconosce e ci ha insegnato.

                                      Don Florindo

SALUTO DI ACCOGLIENZA  della Comunità Parrocchiale

Un cordiale saluto a Sua Eccellenza Mons. Vescovo, alle autorità civili e ai rappresentanti delle associazioni presenti.

A nome del Consiglio Pastorale Parrocchiale  e dell’intera comunità, rivolgo un affettuoso saluto ed un caloroso abbraccio al nostro nuovo parroco don Florindo Arenghi, attorno al quale ci stringiamo con amicizia.

Siamo stati fino a questa mattina di casa dei buoni vicini di casa, infatti per ben 10 anni lei ha svolto il suo prezioso ministero sacerdotale nella vicina parrocchia di San Carlo ai Piccolini… da questo momento però, però questa è la sua nuova casa, dove è atteso come amico, fratello e padre, questa è la vigna a cui lei fa riferimento nella sua lettera di saluto e nella quale è stato inviato a lavorare, e mi permetta di dire che quanto a lavoro non poteva trovare migliore parrocchia; dedicata a Gesù Divin Lavoratore, dove festeggiamo i S.S. Crispino e Crispiniano patroni dei calzaturieri e dove tutto parla di lavoro, dai dipinti sulle pareti, alle vetrate con i patroni delle varie corporazioni.

Don Florindo, le promettiamo che non si troverà a lavorare da solo nella vigna, e sarà sempre sostenuto nello svolgimento del suo prezioso compito dalle nostre immancabili preghiere… Tutti noi siamo qui a confermare il nostro impegno, il nostro rinnovato entusiasmo, la nostra voglia di metterci a disposizione per…

Abbiamo un sogno, don Florindo,… quello di costruire una comunità che sia ad immagine di Dio, specchio della Trinità in terra, una comunità, chiesa, formata da uomini peccatori e bisognosi di formazione per somigliare sempre più a Gesù, uomini e donne che formano una unità, ma che NON SONO FATTI IN SERIE, ognuno di noi è unico, è un dono, ha un talento da far fruttare e non vogliamo essere come quei tralci che portano frutto… solo la domenica, non vogliamo essere cristiani a tempo, desideriamo trasformare la ferialità in amore. Vogliamo… a casa, al lavoro, nella quotidianità… lasciare da parte l’orgoglio, l’autosufficienza e ritrovare il senso della responsabilità; ciascuno di noi è indispensabile, con il suo servizio, il suo dono, “il corpo è uno solo ma le membra sono molte”, noi dobbiamo imparare a comprendere il “dono” degli altri, consapevoli però di una cosa, … all’interno della chiesa non c’è la stessa unità di misura che c’è nel mondo…”, chi è stato infatti il più grande?… un Bambino.

Ecco… questo è il nostro sogno, che è il sogno di ogni cristiano, questo è il cammino che avevamo iniziato con don Mauro qualche anno fa, un cammino che ora vogliamo continuare con lei don Florindo, consapevoli che o ci si arriva insieme o da soli non ci si arriva affatto. Vogliamo abbattere i muri e togliere gli steccati… Guardiamo alla croce: “le braccia di Gesù allargate accolgono tutti”.

Buon lavoro don Florindo e… una cosa… grazie per aver accettato senza alcun indugio l’invito di Sua Eccellenza Mons. Vescovo di venire tra noi a svolgere il suo ministero sacerdotale, questi sono i piccoli grandi segni che dobbiamo imparare avedere, questo è quanto vogliamo imparare a fare, rispondere si… in maniera disinteressata, semplicemente come dono per…

Grazie, benvenuto e buon lavoro in questa nuova vigna!                                        Virginio

 

Il mese di Novembre  è  il mese dei morti e questo ci deve invogliare ancora di più ad avvicinarci alla fede e alla preghiera. Se è vero che la morte ci attende tutti, la fede però ci aiuta a trovare una risposta, che è rasserenante e consolante: si il nostro redentore è vivo e alla fine darà la vita a tutti i suoi. La risurrezione è la logica conseguenza del battesimo e dell’eucaristia, sacramenti che ci uniscono a Cristo da formare con Lui un solo corpo. E se Cristo è risorto, anche noi sue membra risorgeremo.

In Cristo siamo anche uniti fra noi, “membra gli uni degli altri”. Un’unione che neppure la morte può spezzare. L’amore che ci ha legati durante la vita continua dopo la morte. Noi possiamo offrire suffragi per aiutarli a completare la loro purificazione, ma anche loro pregano per noi e ci accompagnano nel nostro pellegrinaggio terreno.

 

Preghiera per i nostri cari defunti

Padre Santo,

da sempre e per sempre

tu sei nel tuo regno di luce;

ascolta la nostra famiglia

riunita nel ricordo dei propri cari

che l’hanno preceduta

nelle vicende del tempo.

Ti rendiamo grazie

Per i valori di fede e di umanità

Che ci hanno trasmesso

Con le parole e le opere.

Accoglici nella tua gioia

E concedici a noi di custodire e trasmettere

Le loro testimonianze e i loro valori.

L’eterno riposo dona loro, Signore,

e splenda ad essi la luce perpetua,

riposino in pace. Amen

 

Si avvicina il tempo di Avvento che ci vuole preparare  a celebrare nella fede la venuta del figlio di Dio: quella storica nel grembo di Maria a Betlemme, quella che egli tende a realizzare nella comunità cristiana e quella della fine dei tempi.

A guidarci in questo incontro con Cristo sono il profeta Isaia, Giovanni il Battista, san Giuseppe e Maria.

I due profeti ci aiutano a vivere l’attesa dell’Avvento prima di Cristo, Giuseppe e Maria  ci preparano ad attendere Gesù.

L’Avvento è il tempo della visita di Gesù, il tempo della sua misericordia. E’ invito a ripercorrere il tempo della grazia che redime l’uomo e il cosmo. E’ attesa di una rinnovata venuta e noi gridiamo al Signore:Vieni!

 ANAGRAFE PARROCCHIALE 

Battesimi

Sonetto Arianna e Sarchi Laura il 26/10.

Funerali

Ciocala Andrea di anni 73 ; Mastella Mario di anni 82. 

OFFERTE PER LA CHIESA 

Offerte della parrocchia per ingresso don Florindo €. 500. In memoria di Ciocala Andrea €.50. In memoria di Mastella Mario €.65. N.N. €.150. N.N. €. 20. N.N. €.10. N.N. €.50. In memoria di Armida e Ida €.30. Per battesimo di Sonetto Arianna €. 40. In memoria di Piccolino Franco €.20. N.N. per la Madonna €. 10. In memoria di Rosario e Giorgina €.10.

Totale €. 955,00.

CHI DESIDERASSE UNA VISITA DEL  PARROCO PER UNA BENEDIZIONE O CONFESSARSI AVVISI  .

 

 

contatti: info@parrocchiabattu.org